20230502 111344 1024Nuovo risultato letterario per l’IIS Copernico Carpeggiani. al prestigioso Concorso Internazionale di Poesia Città di Voghera, giunto alla sua XXVII edizione. Matteo Liuzzi 5T, consegue una delle sei borse di studio Amici di Chiara, con “Giuliano” una poesia che è una personale visione di futuro, dove il ricordo è un valore quotidiano, che disegna la storia di parole ascoltate e raccontate da chi resta sempre nel luogo più vicino. Jacopo Foschini 4T, con “La fragilità di una stella” consegue la menzione speciale under 16, una poesia che racconta spiragli di parole, ascoltare la pioggia, e lasciare che il vento scriva una storia diversa, che non spaventa, ma ricorda dove la musica può sempre tornare. Due risultati importanti per l’IIS Copernico Carpeggiani, che ricordano quanto l’impegno degli studenti si traduca in esperienze creative e in messaggi che si aprono al sociale. Il Dirigente Dott. Francesco Borciani, la referente del progetto Prof.ssa Elena Leone, i colleghi si complimentano con gli studenti e le loro famiglie per un risultato che ancora una volta dimostra l’importanza delle attività didattiche che promuovono la comunicazione in tutte le sue forme creative.

BandaFilarmonicadiCONA 1024<<Anche quest'anno – annuncia Domenico Allocca, docente responsabile dell'iniziativa – abbiamo deciso di dedicare alla pace il concerto di apertura della Festa dell’Europa, invitando per la seconda volta la Banda Filarmonica “Giuseppe Verdi” di Cona, con la quale abbiamo stretto ormai una intesa proficua e un rapporto di amicizia. Sperando nel bel tempo, contiamo di ascoltare la musica all’aperto, tra i fiori e gli alberi nei giardini del nostro istituto>>. La tradizionale Festa dell'Europa al “Copernico-Carpeggiani” di Ferrara inizia sabato 6 maggio alle 9,10 con il “Concerto per la Pace” e prosegue martedì 9 con una serie di interventi, relazioni e lavori preparati dagli studenti con l'ausilio dei docenti sulle tematiche della cittadinanza europea.
<<Con spirito di condivisione musicale, la Filarmonica Giuseppe Verdi di Cona APS– commenta il segretario della banda, Giuliano Gallerani - grazie all’invito del prof. Domenico Allocca, è a fianco del “Copernico – Carpeggiani” per celebrare la Giornata dell’Europa, portando il suo contributo sonoro. Il legame con l’istituto ha radici lontane, ma ci piace ripensare all’esperienza che lo scorso anno abbiamo proposto agli studenti di alcune classi che, pur non avvezzi al mondo delle bande, hanno gradito e apprezzato il nostro concerto live>>.
A dirigere la banda il maestro Roberto Manuzzi, docente del conservatorio “Frescobaldi” di Ferrara, che si avvale della collaborazione del vice maestro Federico Cavalieri, studente del medesimo conservatorio.
<<Il repertorio proposto nel concerto – chiarisce Giuliano Gallerani - prevede l’apertura con l’inno nazionale, a cui seguiranno brani di autori classici, musiche da film, trascrizioni di musiche moderne adattate dal maestro Roberto Manuzzi e da Federico Cavalieri; nel finale il 4° movimento della 9a sinfonia di Beethoven ovvero l’Inno alla Gioia divenuto dal 1972 l’inno ufficiale europeo. Termineremo con una sorpresa, rigorosamente musicale>>.
La storia della banda inizia quando nel 1863, nell’entusiasmo popolare per l’Unità d’Italia, due dottori e un avvocato, proprietari terrieri nella piccola frazione del Comune di Ferrara, ebbero la brillante idea di costituire a proprie spese la “Società Filarmonica della Villa di Cona”, composta principalmente da abitanti del Paese per offrire la propria musica in occasione dei momenti importanti della comunità locale e dei paesi limitrofi. Da tale anno il gruppo musicale, che in seguito venne intitolato al “Genio di Busseto”, ha ininterrottamente tenuto alta la bandiera della musica popolare. Tanti sono gli episodi rilevanti che si sono succeduti negli anni; il 10 dicembre del 2018, in occasione dello spettacolo a conclusione delle attività del Comitato Nazionale “V Centenario Orlando Furioso”, la Banda ha avuto l’onore di esibirsi al Teatro Comunale Abbado di Ferrara. In tale data è stata proposta, in prima assoluta, l’opera “L’Estasi d’Ariosto” del compositore ferrarese Timoteo Pasini (1829-1888).
<<Desideriamo annunciare – anticipa Gallerani - che nel 2023 festeggeremo, il 17-18-24 giugno a Cona, il nostro “Dies Natalis” con l’evento denominato “160 Passa la Banda”. Questa celebrazione, così come il concerto al “Copernico-Carpeggiani”, beneficia del sostegno del Comune di Ferrara>>.
Lunedì 9 maggio si passa alle altre iniziative preparate dagli studenti: <<Quest'anno ritorniamo finalmente alla normalità – spiega Domenico Allocca – è ci riuniremo di nuovo nella sala polivalente dell’istituto per parlare di Europa a 360 gradi con i nostri docenti e studenti sotto l’egida del dirigente scolastico, Francesco Borciani>>.
Durante la Festa, che inizia alle 11,10, sono previsti i seguenti interventi: “Unione Europea e Diritti digitali” di Emma Manfrini, il progetto della classe 4 R (Lorenzo Malaguti, Elisa Cappellacci, Letizia Bellucco, Nicolas Amadelli e Jessica Cestari, introdotto dalla professoressa Silvia Zaramella), “Camminando si impara la parità” (gli studenti Guietti, Mazzali, Turra, Donnarumma, Selea, Fabbri, Pezzini, Tonioli e Santolamazza, guidati dalle docenti Laura Sensi e Anna Morelli), “L’Unione Europea e l’energia” di Alessando Zuffoli, “Le iniziative dell’UE per la gioventù” di Cristina Mihailiuc e “L’Unione Europea: storia, istituzioni e iter legislativo ordinario” degli studenti della 3P, preparati dal professore Francesco Tabanelli.
L’allievo Matteo Manta esegue alcuni brani della tradizione musicale europea.
Le riprese video sono realizzate da Michele Zappaterra, l’allestimento è curato da Michele Milani, Alessia Cesaretto, Susanna Pasquali, Roberto Mascagni e Luigi Di Napoli, coordinati da Giandomenico Cicchetti (direttore dei Servizi generali e amministrativi dell’istituto).
A disposizione di docenti e studenti ci sono, inoltre, informazioni e documentazione prodotte negli anni passati per le precedenti edizioni della festa. Il tutto è accessibile collegandosi alla piattaforma telematica creata dall'istituto all'indirizzo http://www.iiscopernico.edu.it/mmediaproj/europa/.
I materiali sono di libero utilizzo e possono essere fruiti anche da altre scuole.

La bella pianura     estense.com

COMUNICATO STAMPA Rammenta: One Heart, One Life

oholLa Commissione per la promozione delle attività culturali dell'Istituto “N. Copernico - A. Carpeggiani” di Ferrara comunica che il gruppo artistico musicale The New Poets, nell’ambito dell’omonimo progetto, e l’artista Domenico Dell’Osso hanno realizzato e pubblicato il video intitolato “Rammenta: One Heart, One Life”, che tratta il tema della sicurezza sul lavoro.
Nel mese di febbraio 2023, dall’incontro fra l’artista e il responsabile del gruppo, Marco Toscano, è nata l’idea di realizzare un’iniziativa artistica per sensibilizzare la società civile sul tema della sicurezza nei luoghi di lavoro.
Il video, realizzato dalla videomaker Rita Bertoncini, nasce dalla collaborazione fra Dell’Osso, gli studenti, le studentesse, gli ex studenti, i docenti, il personale ATA, i professionisti e le professioniste del gruppo The New Poets.
Le comparse sono Lara Lapertosa, Alex Zarrillo, Daniel Anane, Soufyane Satti, Bader Jdia. La ballerina è Chiara Padovani.
La canzone “Rammenta”, ideata dal responsabile del gruppo, dalla cantautrice e vocal coach, Ginevra Benedetti, e dal compositore e cofondatore del progetto, Simone Salvi, è stata pubblicata in occasione dell’ Esame di Stato 2022.
Grazie alla collaborazione con l’etichetta musicale Settetre Music di Paolo Martorana, è possibile ascoltare e acquistare il brano sui principali digital store e gli eventuali proventi del gruppo saranno devoluti in beneficenza.
Il brano è stato interpretato da Saidi Shera, Qianhan Ma e dalla vocal coach del progetto.
“Per noi - dichiara Toscano- è un onore collaborare con Dell’Osso perché è un artista di livello internazionale. La nostra canzone “Rammenta” valorizza la sua opera e rende il nostro messaggio più efficace: l’obiettivo è sempre lo stesso, prevenire gli infortuni e le morti nei luoghi di lavoro e di formazione”.
Domenico Dell’Osso nel suo dipinto “One Heart, One Life”, un acrilico su tela 150×150, ha acceso i riflettori sulla sicurezza sul lavoro.
Nella tela ogni lapide ha un cuore che rappresenta lavoratori o lavoratrici e il dispositivo di protezione individuale che avrebbe potuto salvare loro la vita.
L’artista dipinge basandosi su teorie filosofiche incentrate sull’inconscio. Nel suo processo di creazione artistica rifiuta il classico approccio pittorico che prevede l’esternazione delle conquiste individuali della conoscenza. Egli, piuttosto, adotta la pittura come mezzo per conseguire una più profonda comprensione della realtà interiore; in questo senso le opere non sono il frutto dei suoi pensieri, ma una lente rivolta a comprenderli.
Nel settore musicale emerge per originalità la copertina dell’album Museica, che l’artista ha realizzato per Caparezza.
“L’arte è per me – dichiara Dell’Osso- un mezzo per sensibilizzare e responsabilizzare le persone sulla necessità di prendersi cura della propria vita. Ciò lo ha spinto a realizzare un’opera d’arte che ricorda che ogni giorno tre lavoratori o lavoratrici non tornano più a casa, perciò ho voluto lanciare un messaggio a tutti i lavoratori, nessuno di noi è invincibile. Esistere è priorità assoluta della vita e dunque auguro a tutti di raggiungere la meta in fondo al tunnel del nostro percorso One Heart, One Life”.
http://www.iiscopernico.edu.it/attivita/the-new-poets
https://www.thenewpoets.it
http://www.dellosso.it

VIDEO: “Rammenta: One Heart, One Life”

 estense.com   Zai.net

FdLDal 4 al 6 maggio, una tre giorni di iniziative, seminari ed eventi aperti a tutta la cittadinanza sui temi della Legalità e dei Diritti, che ospiterà professionisti ed esperti provenienti da tutta Italia.

L’apertura della festa è prevista il giorno giovedì 4 maggio, alle ore 9, con i saluti istituzionali e la consueta premiazione al Cittadino Responsabile 2023 davanti alle autorità cittadine. Presenti anche le scuole, con il gruppo artistico-musicale The New Poets (progetto a cura del Professore Marco Toscano dell’IIS N. Copernico-Carpeggiani) che si esibirà con la canzone “Capaci”. Il programma

estense.com  Il Resto del Carlino    

ebooklbvSabato 22 aprile 2023 all’IIS Copernico Carpeggiani di Ferrara, alla presenza dell’Assessore alle Pari Opportunità, Pubblica Istruzione e Formazione Dorota Kusiak, è stato presentato l’e-book “La bellezza vio/lata. Storie di rispetto interrotto” a cura dei docenti: Elena Leone, Laura Sensi, Antonio Pizzulli, Lamberto Previati, Francesca Capuani e degli studenti Jacopo Foschini, 4T Mattia Pozzati 5T.

Questo progetto è un luogo tra le righe: tre sezioni che propongono una riflessione attraverso linguaggi testuali, grafici, espressivi diversi sulla violenza di genere, sull’ambiente che ci circonda e sui graffi che diventano cicatrici di coraggio e rinascita. L’Assessore Kusiak, ascoltando le riflessioni degli studenti ha ribadito l’importanza di attività come questa, che passano attraverso il contributo della scuola, perché il contrasto alla violenza di genere è un argomento di cui si deve continuare a parlare in ogni occasione possibile e con attività mirate all’informazione. Il problema della violenza è trasversale e le parole sono e restano la strada per continuare a combattere questo fenomeno, consapevoli che la sfida è quotidiana. Fuori dal silenzio c’è la vita, che non può in alcun modo essere violata. La bellezza degli esseri umani, si specchia nell’ambiente che gli accoglie tutti i giorni, è una strada fatta di ascolto, dove ognuno di noi può e deve fare la differenza. Un ringraziamento a tutti gli studenti che hanno partecipato a questo progetto e alle loro famiglie per aver accompagnato questo percorso da parte del Dirigente Dott. Francesco Borciani, della Professoressa Cattabriga presente all’evento, degli autori e referenti del progetto.